15.11.07

Japan mania portami via

Dato che continuo a non essere obiettiva nonostante le vagonate di lettere di protesta (ma dove!??!) oggi voglio parlare di una mia grande passione : il Sol Levante.
Ho passato ore, ma che dico ore.. giorni, a girovagare tra le sim dedicate al Giappone e ad altre culture dell'estremo oriente. Di cose interessanti ne ho trovate parecchie, e ne parlerò più avanti, ma mai come ieri mi sono sentita emozionata davanti ad un cumulo di muri pixellosi:
ero alla disperata ricerca di un avatar particolare (non chiedetemi... poi dovrei uccidervi) e per caso sono incappata in un cartellone pubblicitario. Certo in Second Life ce ne sono parecchi... ma che pubblicizzino vestiti da infermiera o dottore di fronte ad un ospedale che cade a pezzi...bhè... non è che se ne vedano tutti i giorni!
E così... come un fulmine... è stato amore a prima vista per lo Shinrei Hospital di Ueno.




Si tratta di un edificio 8 piani ( di cui almeno uno sotterraneo) circondato da un piccolo giardino anch'esso abbandonato. Si entra dalla hall principale, dopo aver acquistato (bhè.. è gratis) una torcia (che fa molto film horror) all'esterno. Il percorso si snoda attraverso i corridoi e le stanze di tutti i piani, ci sono indicazioni che aiutano a non perdersi ma è comunque possibile farsi qualche giretto per conto proprio. Va da sè che si tratta pur sempre di un percorso prestabilito, quindi non tutte le stanze sono visitabili (purtroppo). Ad ogni modo al primo vetro frantumato di colpo alle vostre spalle non penso avrete molta voglia di esplorare.. quanto di uscire. Il metodo subdolo sta nel farvi arrivare già piuttosto avanti prima di cominciare con gli effetti speciali.. quindi nel panico non saprete se tornare indietro o no... perchè potrebbe essere già troppo tardi... (inserire risatina satanica qui, per favore).
Insomma, dieci minuti (o anche più se volete) di puro terrore.. quasi tutto inconscio. Non ci sono corpi mutilati, niente sangue, non è un luogo "gore" .. ma di certo nemmeno consigliato ai deboli di cuore (in effetti un cartello all'entrata lo sconsiglia veramente).
Alla fine del percorso si raggiunge una piccola sala ricreazione nella quale sarà possibile acquistare souvenirs (hehehehe....ma un fantasmino in bottiglia no?..no..eh?), rilassarsi su un divano (avrei preferito un lettino da rianimazione ma va bene comunque..però l'ossigeno lo gradirei), votare e fare donazioni (per la prima volta nella mia storia di avatar ho donato soldi... ora mi sento una persona migliore) per mantenere il luogo attivo.
I miei complimenti al gruppo ~Edelweiss~ per l'ottimo lavoro.
Sono davvero felice.

V.

ps. un piccolo consiglio : per godere appieno delle potenzialità dell'ospedale portate il cielo a notte fonda ed usate la visuale in prima persona.E' anche preferibile visitarlo da soli o in gruppi di tre persone al massimo (eh..ve lo dicono anche loro!) . Perchè la paura fa novanta e se dovete scappare è meglio lasciare un'esca al posto nostro (come sono sadica)!

0 comments:

Labels

4 8 15 16 23 42 80s 8f8 90s abandoned abc academy actualitè aesthetic aggrotech agosto ahnue heartlight alien. dance amberville ambient amici amitomo anger animation ao arc du triomphe art asian associazioni bakumatsu obakeyashiki ballare bar bello black kite boardwalk body language challenges chemgnosis gallery cica ghost city closing club club industry club predator club zero colours comfortable conceptual contemporary crazy crypt cute cyber cyberpunk dance dancer dark dcs death valley desert disneyland dj dj damon dog donazioni dream dreamy dubhna rhiadra ebm electro esperimento fail fair fairy fall fallout fanatik fantasmi favole fiabe flickr foto france free freebies french fun funny future game gatcha ghost giappone goodbye gothic gothic. macabre gratis grid grunge gruppi haikei hair fair halloween hangout haunted haunted mansion healing help hidden hive home horror hospital hunt ibi industrial insane installation iskye silverweb island isola japan japanese japanese horror la defence land last eden lavoro LEA learn lick sims design Linden live local loss lost lounge lsd madpea mainland mesh meshes miami midori milla jovovich mirror mourning movie moving music negozi night nineinchnerds niubbaggine noise oceanic off the wall old orientation outlet paris paris 1900 paris 2000 paura peaceful pink pink room pollux poteto prices prison prizes progetti pub rachel breaker rant re movie region relax resident evil retro rezzable ride ritratto rockabilly roleplay rpg sandman sarah nerd sci-fi scifi seaside second life secondlife seraphim shadow things shinrei shop silent hill sim skin skin job slgroups small cozy places social network sogno solitudine spring stuff submarine subway sudare gami town summer synthetik synthpop tears the hive tokyo torcia tour eiffel trb twisted ueno unacademy unia urban vampiri vaporwave vestiti village vintage wastelands water whatever wolfsongs wonderful zucche