Look who's coming for dinner!

Meetings, people, funny and odd encounters.

Where to go, what to do?

Suggestions for the second life adventurer in you.

Are you afraid of the Dark?

Haunted, abandoned, gory, spectral and scary places on the grid!

Last night a DJ saved my life...

Venues, discos, clubs and everything cool on the music side.

If only I knew...

Shopping guides, suggestions, events, hunts and faires: where to waste your money.

16.8.10

Filthy Cute

Capita a volte di gironzolare in cerca di pace e finire in luoghi che per un motivo o per un altro hanno il potere di cambiare l’andamento di una giornata. Oggi avevo bisogno di distrarmi, di perdermi in un’atmosfera che avesse la capacità di farmi volare via lontana.. da tutto e da tutti. Non potendo saltare su una macchina del tempo… ho provato a farlo come meglio so fare.

 

Snapshot_348

 

Non ricordo come ci sono arrivata. Lo giuro. So che si tratta della nuova versione di un luogo che visitai mesi fa, e che già allora prometteva bene: una sorta di complesso fognario un po’ particolare, con alcune stanze nascoste e ambientazioni curate nel minimo dettaglio. Un po’ bitchy ma hey, non mi lamento di certo!

 

Snapshot_347

 

Probabilmente era destino. Mi sono ritrovata in una città futuristica dal sapore cyberpunk, ma di quelli molto dystopian alla Nirvana (il film di Salvatores, non il gruppo, ndV), oscuri e sporchi, polverosi e vagamente inquietanti.

Quattro livelli “ufficiali”, sui quali si sviluppano negozi e angoli vari, c’è perfino una race in una sorta di enorme galleria metropolitana.

 

Snapshot_349 Snapshot_350

 

Stanze nascoste, celle, casupole incassate negli angoli più improponibili lo rendono più simile ad un labirinto di qualsiasi altra sim in cui sia stata. Non bastano certo pochi minuti per girarsela tutta, anzi.

E arrivati al fondo (il livello “street”, per intenderci) non pensiate che sia tutto finito. Dietro alle limpide facciate dei locali notturni vi aspetta un dedalo di cunicoli e gallerie, le vere e proprie fogne, abitati da ogni tipo di creature…vivente e non.

 

Snapshot_346

 

SLURL: http://slurl.com/secondlife/Hachiman/149/132/497

 

V.

15.8.10

Silent Hill – Toluca Lake Resort

Anni fa trovai una bellissima sim, una rivisitazione un po’ particolare di Silent Hill (si si lo so, parlo ancora di SH ma non è colpa mia XDXD) che pur non essendo fedele al 100% all’originale (ora che ci penso.. lo era ben poco se devo essere onesta) riuscì a creare un’atmosfera davvero particolare e unica. Probabilmente anche grazie allo stream, un mix delle varie OST, che di certo aggiungeva quel tocco in più.

Dopo pochi mesi, vuoi per problemi di tempo o (molto più probabile) di soldi, venne chiusa.  Con mio grande disappunto, anche perchè vi erano legati molti ricordi.. importanti.

 

Ora, a distanza di due anni, lo stesso gruppo di sfegatati fans.. ha ripreso il progetto. Rinasce così Silent Hill .. con una variante: sono in progetto diverse sim, che ricreino non solo una ma *tutte* le locations della ridente cittadina lacustre.

Per il momento è visitabile solo South Vale, casa di alcuni dei landmarks più caratteristici del gioco.

Inutile dire che ho provato brividi non appena messo piede in quel luogo.

Snapshot_343

All’entrata si affronta una piccola salita, fino a raggiungere l’infame bagno pubblico che da inizio proprio a Silent Hill 2 (il mio capitolo preferito):

 

Snapshot_344

Dopo di che si entra nella cittadina. Nebbia, desolazione e strani strapiombi fanno da padroni in quella che sembra proprio la mia amata città. E giuro, questi non sono snapshot rubati dal gioco originale XD

 

Ricompaiono il Pete’s Bowl-O-Rama :

Snapshot_338Snapshot_339

 

il Rosewater Park:

 

Snapshot_341

 

il Brookhaven Hospital (si, questa volta il nome l’hanno azzeccato!) :

 

Snapshot_337

il Jack’s Inn (che non manca mai, ormai è marchio identificativo di ogni cosa si ispiri a SH, temo):

 

Snapshot_340

…e altre locations caratteristiche, che però non vi voglio spoilerare. Basti sapere che ricompare perfino l’infame muretto dal quale Laura sfotte James (e quando mai!) per capire che dietro a tanto lavoro ci siano passione e dedizione.

Unica pecca, purtroppo, sono gli interni, che ancora soffrono di una generale mancanza di dettagli e vengono forniti di oggetti quasi messi a caso, della serie “è rugginoso, dai va bene”… ma noto con piacere che compaiono diverse locations anche in versione “alternate”, che spero vengano migliorate col tempo.

Un ottimo inizio, direi. E ora scusate, ma torno a farmi gelare le ossa dalla nebbiolina di dubbia origine. ;)

 

Snapshot_342

V.

 

SLURL: http://slurl.com/secondlife/Traces%20of%20Love/221/49/34

10.8.10

Discesa all’inferno (?)

Ho sempre avuto particolare occhio di riguardo per i progetti nati dalla passione dei fan per qualcosa. Anche perchè spesso tale passione porta a risultati davvero notevoli.
Potete quindi immaginare la mia gioia quando una persona tempo fa mi fece sapere che era in lavorazione una nuova sim dedicata al mio caro Silent Hill, per rimpiazzare tutte quelle morte negli scorsi anni.
Trepidazione! Ho aspettato un paio di mesi e finalmente ieri ricevo notizie: è aperta, esiste, è visitabile.


Gioia ed eccitazione! Clikko sul "teleport" e attendo i pochi secondi di rito.

Al mio arrivo trovo ad accogliermi.. questo:

Snapshot_332

ora mi dico... "mmm brutto segno ma magari avevano finito i prims.." così continuo.
Una strada asfaltata in stile fuga da LA mi porta ad un bivio. Sulla destra una sfilata di vendor sessosi e niubbissimi, sulla sinistra uno dei palazzi free targati Arcadia Asylum databili forse al 2006, di fronte a me un "Cafe".

Snapshot_333

Entro.
Tavoloni in legno coperti dalla tovaglietta della nonna e banconi vuoti.
Esco.

Snapshot_331

Seguo la strada. C'è una curva. Una pozza libera in cui l'amabile acqua Linden fluisce tranquilla fa da centro alla sim. Non c'è landscaping, non esistono attracchi, non ci sono declivi. Una serie di palazzi urban-niubbi incorniciano una delle sim più brutte che abbia mai visto in 4 anni di SL.
MA continuiamo.

Snapshot_330

Il Brookhaven Hospital si è trasformato in "Silent Hill General Hospital" (ma cos'è, una soap opera di terza categoria?), la Midwich School è diventata una anonima "old school", in compenso sono comparsi tre o 4 emuli del Jack's Inn tutti rigorosamente senza nome (vuoi mai che la fantasia si esaurisca sul nascere), un tempio semivuoto dedito al culto della croce celtica rovesciata (che con Silent Hill mi dispiace dirvelo signori non c'entra niente) e...dulcis in fundo... una "House of Wax".
Stupore. Incredulità.

Snapshot_335 Snapshot_329


Cosa c'entra la casa delle cere con quella che, a detta delle info, dovrebbe essere la Silent Hill del secondo capitolo videoludico?


Perchè compaiono pagliacci impiccati che defecano palline colorate, pessime imitazioni di edifici alla Wastelands, recuperati bellici della prima generazione di freebies secondlifeiana e nessuna *ripeto.. nessuna!* diretta referenza a Silent Hill?

Non sono mai stata così arrabbiata.

Snapshot_336


Questo significa non avere abbastanza a cuore qualcosa. Con un minimo di tempo in più potrei trasformare la mia sim in una SH mille volte più realistica. Ma per il momento mi accontento di quello che ho (mi rendo conto di non averla recensita.. sarà fatto presto) e lascio ai posteri l'ardua sentenza.

Spero, davvero lo spero vivamente, di aver sbagliato landmark.

V.

http://slurl.com/secondlife/Sorento/110/244/22

25.5.10

Lost Island


Quale occasione migliore per riprendere a parlare di SL, che il "gran finale" di LOST..andato in onda negli states / e in differita anche nel resto del mondo/ poche ore fa?
Se come me siete amanti della serie, o anche solo curiosi... vi propongo un bel posticino da visitare.. per ricordare luoghi e momenti chehanno fatto di Lost il gran progetto che in effetti è stato.

Nella sim chiamata (ma che caso) Unmapped si trova infatti una perfetta ricostruzione dell'infame Isola, con tanto di spiaggia,accampamento, rottami, botola, sottomarino, tempio, baraccopoli.. e Dharmaville.


Come arrivarci? Semplice. Seguite questo SLURL : http://slurl.com/secondlife/Unmapped/112/88/21 e vi ritroverete all'aeroporto. Una graziosa boutique offre memorabilia dedicate alla serie, freebies e qualche /discutibilmente "niubbo"/ vestitino.
Una volta pronti salite le scale, superate il check in e dirigetevi, ovviamente, al gate servito dalla OCeanic Airlines. Lì vi imbarcherete sul volo 815 in direzione Los Angeles ma... che sfortuna! l'aereo precipiterà sull'isola e verrete immediatamente teletrasportati sulla spiaggia. Da qua in poi sarete liberi di esplorare l'isola proprio come uno dei tanti sopravvissuti, sia in maniera "libera" che seguendo le indicazioni fornite dalle mappe nascoste qua e là.Ogni location nasconde oggetti clickabili e giochini, niente di sorprendentemente originale o difficile da risolvere, soprattutto se conoscete bene il telefilm.
Teleports nascosti e poseballs faranno il resto.

Ricordatevi che a Lost Island non si può sparare, girare nudi o intrattenersi pubblicamente in atteggiamenti osceni (gli attachments restano in inventario!).

Bene..che dire.. buon viaggio, buona fortuna e... namaste!




PS. Da buona lostie ho pensato bene di creare la mia versione di Kate.. non sarà identica ma ne vado abbastanza fiera (tant'è che è già stata oggetto di opere da rimorchio...X_x). Per qualsiasi domanda sui prodotti che ho usato, non esitate a contattarmi anche IW.

18.1.10

mirror mirror on the wall...


Specchio specchio delle mie brame... qual è l'avatar più bello del second reame?

Quante favole e fiabe si svolgono ogni giorno sulla grid... farne parte non è poi così difficile, ogni login è una scoperta.

Sono passati molti, troppi, mesi dal mio ultimo update. Cercherò di essere meno incostante.
Cosa successe in tanto tempo? Viaggi, emozioni, sentimenti, delusioni, acquisti, scoperte..e tanta, tanta storia.
Un po' come succede nella vita di tutti i giorni, ma con quel tocco di fantasia in più che solo Second Life sa regalare.

L'ultima novità in fatto di fashion è quella di crearsi un angolo di paradiso, ma cos'è il paradiso? è soggettivo!, ad hoc. Riempirlo di simboli, oggetti che ci stanno a cuore, ricordi, e perchè no... opere personali. Almeno per la sottoscritta.

Come si fa? Semplice. Basta possedere una land. Cosa significa possedere una land? Significa diventare proprietari di un appezzamento di terreno sulla grid. Non mi inoltrerò nel discorso opensims/main grid perchè mi ci vorrebbero settimane solo per elencare i pro e i contro di entrambi i casi. Spiegato molto semplicemente, esistono due modi per entrare in possesso di una piccola landa di pixel dove piazzare la propria casetta (o più semplicemente.. settare la "home" XD) : il primo è quello di garantirsi un account premium e ricevere così di diritto un fazzoletto di main grid (metodo comodo, per carità, ma che lascia poco spazio alla fantasia.. smorzada da limiti di spazio, prims e dislocazione, nonchè rischio lag continuo). Il secondo, nonchè mia scelta, è quello di rivolgersi ad un'agenzia immobiliare (si!!!! esistono!!!) trovabile direttamente inworld o tramite XStreetSL e scegliere così il terreno che più fa al caso nostro.
Cosa succede dopo l'acquisto? Si diventerà veri e propri proprietari terrieri. Unico onere, il pagamento, in genere a scadenze fisse settimanali o mensili, di una tier ovvero una tassa per l'usufrutto del server su cui risiede la nostra casuccia.

Dopo più di un anno e mezzo di felice vita da esploratrice con una modesta home alle spalle, ho deciso di fare il salto di qualità. Ebbene si. Sto per acquistare un'intera sim. Cosa significa? Significa non solo un costo abbastanza elevato, ma anche la possibilità di personalizzare ogni dettaglio. Dalla texture del terreno al tempo atmosferico. Non è certo cosa da poco!

Se nel frattempo avete voglia di farmi visita, la mia land è aperta al pubblico ed ospita una mostra permanente di opere in vendita: veronika's place

Ci second-vediamo presto!

Labels

4 8 15 16 23 42 80s 8f8 90s abandoned abc academy actualitè aesthetic aggrotech agosto ahnue heartlight alien. dance amberville ambient amici amitomo anger animation ao arc du triomphe art asian associazioni bakumatsu obakeyashiki ballare bar bello black kite boardwalk body language challenges chemgnosis gallery cica ghost city closing club club industry club predator club zero colours comfortable conceptual contemporary crazy crypt cute cyber cyberpunk dance dancer dark dcs death valley desert disneyland dj dj damon dog donazioni dream dreamy dubhna rhiadra ebm electro esperimento fail fair fairy fall fallout fanatik fantasmi favole fiabe flickr foto france free freebies french fun funny future game gatcha ghost giappone goodbye gothic gothic. macabre gratis grid grunge gruppi haikei hair fair halloween hangout haunted haunted mansion healing help hidden hive home horror hospital hunt ibi industrial insane installation iskye silverweb island isola japan japanese japanese horror la defence land last eden lavoro LEA learn lick sims design Linden live local loss lost lounge lsd madpea mainland mesh meshes miami midori milla jovovich mirror mourning movie moving music negozi night nineinchnerds niubbaggine noise oceanic off the wall old orientation outlet paris paris 1900 paris 2000 paura peaceful pink pink room pollux poteto prices prison prizes progetti pub rachel breaker rant re movie region relax resident evil retro rezzable ride ritratto rockabilly roleplay rpg sandman sarah nerd sci-fi scifi seaside second life secondlife seraphim shadow things shinrei shop silent hill sim skin skin job slgroups small cozy places social network sogno solitudine spring stuff submarine subway sudare gami town summer synthetik synthpop tears the hive tokyo torcia tour eiffel trb twisted ueno unacademy unia urban vampiri vaporwave vestiti village vintage wastelands water whatever wolfsongs wonderful zucche