10.10.14

Signori, lo Shinrei è tornato.

Correva l'anno 2007 e la sottoscritta, insieme a due prodi avventurieri ormai scomparsi, amava gironzolare per le sim alla ricerca di posti spettrali in cui prendersi -e far prendere- un bel po' di spaventi. Durante uno di questi giri, io e i miei amici avventurieri (Anneke e Rann, ed in seguito anche Damion) ci imbattemmo in un luogo che significò ore e ore di giochi, foto e chiacchere all'insegna della PAURA: l'Ueno Shinrei Hospital.
Creato dalle sapienti manine di Moeka Kohime, titolare del famosissmo negozio Edelweiss, lo Shinrei era la riproduzione in chiave orrorifica di un'ospedale giapponese.
Inutile dire che fu amore a prima vista, per tutti noi. E tappa fissa di qualsiasi giornata, che si concludeva con le lunghissime chiaccherate a cavalcioni delle assi sgangherate che facevano da panca nella piccola "sala comune".  Porto ancora, e ho portato con me, il ricordo di quel luogo magico, testimoniato da un intero set che postai all'epoca su Flickr e che a tutt'oggi rimane forse l'unica testimonianza dell'esistenza di quel luogo: https://www.flickr.com/photos/veronika_obviate/sets/72157603907769774/

Nel 2008, con somma malinconia, lo Shinrei chiuse i battenti per essere sostituito da una scuola che non prese mai vita e infine dal progetto Mt.SMichel, che ancora oggi ospita il mainstore di Edelweiss.

Passano gli anni e ci ritroviamo a pochi minuti fa. Durante una chiaccherata con due amici (Kei ed Abby), parlando di ospedali abbandonati e sim di quel genere, incappo casualmente in un blog che vede fra i commenti uno slurl sospetto. Presi dall'entusiasmo, ci precipitiamo tutti e tre e ci ritroviamo allo Shinrei. Così come l'avevo lasciato tanti anni fa, con la sua commovente, ormai, niubbosità. Subito mi precipito a raccogliere la flashlight e seguo i miei compagni in mouselook, con le orecchie tese dentro le cuffie a captare ogni meraviglioso e spaventoso suono. Ed è lui, è tornato, è il mio amato Shinrei.
Signori, esiste ancora.





Che dire, sono emozionata. Non ci speravo più.
E' così che, per caso, a volte, succedono le cose più belle.

TAXI --> http://maps.secondlife.com/secondlife/Hakata/223/91/22

Labels

4 8 15 16 23 42 80s 8f8 90s abandoned abc academy actualitè aesthetic aggrotech agosto ahnue heartlight alien. dance amberville ambient amici amitomo anger animation ao arc du triomphe art asian associazioni bakumatsu obakeyashiki ballare bar bello black kite boardwalk body language challenges chemgnosis gallery cica ghost city closing club club industry club predator club zero colours comfortable conceptual contemporary crazy crypt cute cyber cyberpunk dance dancer dark dcs death valley desert disneyland dj dj damon dog donazioni dream dreamy dubhna rhiadra ebm electro esperimento fail fair fairy fall fallout fanatik fantasmi favole fiabe flickr foto france free freebies french fun funny future game gatcha ghost giappone goodbye gothic gothic. macabre gratis grid grunge gruppi haikei hair fair halloween hangout haunted haunted mansion healing help hidden hive home horror hospital hunt ibi industrial insane installation iskye silverweb island isola japan japanese japanese horror la defence land last eden lavoro LEA learn lick sims design Linden live local loss lost lounge lsd madpea mainland mesh meshes miami midori milla jovovich mirror mourning movie moving music negozi night nineinchnerds niubbaggine noise oceanic off the wall old orientation outlet paris paris 1900 paris 2000 paura peaceful pink pink room pollux poteto prices prison prizes progetti pub rachel breaker rant re movie region relax resident evil retro rezzable ride ritratto rockabilly roleplay rpg sandman sarah nerd sci-fi scifi seaside second life secondlife seraphim shadow things shinrei shop silent hill sim skin skin job slgroups small cozy places social network sogno solitudine spring stuff submarine subway sudare gami town summer synthetik synthpop tears the hive tokyo torcia tour eiffel trb twisted ueno unacademy unia urban vampiri vaporwave vestiti village vintage wastelands water whatever wolfsongs wonderful zucche